“P” di Principiante alla Guida, come e dove posizionarla, ecco le regole

La P di principiante, il contrassegno per chi sta prendendo la patente: dimensioni, formato e colore tutte le regole da seguire per rispettare il Codice della Strada. Quando riesci a passare l’esame teorico per la patente ti rimane solamente uno step da raggiungere ossia l’esame di guida. Dopo aver superato il test teorico hai a disposizione un lasso di tempo che ti permette di fare pratica alla guida della vettura grazie al rilascio di un’autorizzazione speciale chiamata foglio rosa.

Il foglio rosa ti permette di guidare in città e fuori città con un istruttore vicino, o una persona che abbia conseguito la patente della tua stessa categoria da almeno dieci anni o sia in possesso di una patente superiore. A questo punto potrai perciò fare pratica e prepararti all’esame di guida.

Potrai guidare una qualsiasi vettura che tu abbia a tua disposizione, con un esperto vicino, purché sia contrassegnata dalla lettera P che sta per principiante. A stabilire la necessità di contrassegnare la vettura è il Codice della Strada e qualora non rispetterai questa semplice istruzione potresti imbatterti in una multa molto salata.

Non va bene una semplice P qualsiasi posta sulla vettura, ma ci sono delle regole ben precise da rispettare sia su come deve essere realizzata la P sia su dove deve andare posizionata. In questo articolo troverai tutte le informazioni di tuoi interesse così da riuscire ad adempiere perfettamente alle regole del Codice della Strada.

Come deve esser la P?

Abbiamo detto che ci sono delle regole precise da rispettare e quindi non è sufficiente creare una P con il tuo PC, stamparla ed applicarla al tuo veicolo. Dovrai infatti stare attento a seguire le istruzioni precise su forma, dimensioni e tutte le caratteristiche che richiede il Codice della strada.

Come puoi immaginare P sta per principiante, la lettera dovrà essere in maiuscolo e stampatello, dovrà essere del colore nero e si dovrà trovare su uno sfondo bianco retroriflettente, cioè che riflette alla luce del sole. ciò vuol dire che un semplice foglio A4 che abbiamo tutti in casa non va bene, dovrai munirti di carta patinata se non vuoi acquistare un contrassegno già pronto.

Oltre a tutte queste caratteristiche troviamo poi quelle che riguardano le dimensioni, in questo caso le dimensioni della lettera P sono differenti a seconda del veicolo che stiamo utilizzando, quindi nei prossimi paragrafi andremo a scoprire veicolo per veicolo come regolarci.

I veicoli M1

In questa categoria di veicoli rientrano tutti quelli adibiti al trasporto di persone con almeno 4 ruote e con un massimo di posti a sedere 8, oltre ovviamente a quello del conducente. Possiamo identificare questo tipo di vettura in quella più comune visto che è la più utilizzata in città. Per chi è in possesso di foglio rosa e vuole guidare una vettura di questo genere dovrà applicare ben due contrassegni, uno dovrà essere applicato anteriormente alla vettura e l’altro posteriormente, i due contrassegni si distinguono per caratteristiche e dimensioni differenti, vediamo come. Il contrassegno anteriore:

  1. Anteriormente il contrassegno dovrà presentare una misura pari a 12×15 cm. Le dimensioni sono perciò da intendersi così:
    • La lunghezza dell’asta verticale totale è di 12 cm.
    • La lunghezza dell’asta verticale occupata dal semicerchio è pari a 7 cm.
    • La lunghezza dell’asta verticale senza semicerchio è pari a 5cm.
  2. Larghezza del semicerchio dal punto in cui curva è di 9 cm.
  3. Spessore dell’asta è di 1,2cm.

Il contrassegno dovrà essere collocato a 1,5 cm di distanza dai tre margini rimanenti del contrassegno.

Il contrassegno posteriore invece sarà differente, vediamo come:

  1. Presenterà una misura pari a 30X30cm.

1,1. Le dimensioni della P saranno complessivamente con una lunghezza dell’asta verticale pari a 20 cm.

  • La lunghezza dell’asta verticale occupata dal semicerchio sarà pari a 12 cm.
  • La lunghezza di asta verticale senza semicerchio sarà 8cm.
  1. La larghezza del semicerchio dal punto in cui curva sarà 18cm.
  2. Lo spessore dell’asta verticale sarà invece di 3,5 cm.

La P in questo caso sarà da applicarsi verticalmente ad una distanza dal margine superiore sinistro ed inferiore sinistro di 5 cm. In orizzontale invece andrà collocata a 6 cm dalla distanza dei bordi.

Per i veicoli M2-M3 e N2-N3

Alle categorie di veicoli che appartengono alla M2 e alla M3 sono quei veicoli adibiti al trasporto di persone con più di 8 sedili escluso quello del conducente, con il codice M2 si identificano quelli che hanno una massa massima di 5 tonnellate mentre con M3 quelli che la superano. In questo caso i principianti si stanno esercitando per prendere la patente D o la patente D1, potranno esercitarsi con il foglio rosa e solo riportando il contrassegno necessario sui veicoli.

Quando invece parliamo di veicoli N2 e N3 stiamo parlando di veicoli adibiti al trasporto merci, che hanno quattro ruote ed hanno una massa complessiva tra le 3,5 e le 12 tonnellate. L’autotrasportatore dovrà perciò prendere dimestichezza con il mezzo di trasporto, spesso chiamato e conosciuto con il termine di autocarro e dovrà applicare il contrassegno previsto dal Codice della Strada.

In tutti i casi sia che si tratti di veicoli M o N il principiante che si esercita per il conseguimento della patente necessaria alla guida di questi veicoli, dovrà applicare sul veicolo il contrassegno, uno dovrà trovarsi anteriormente e l’altro posteriormente entrambi dovranno essere dello stesso formato. Ecco le caratteristiche del contrassegno:

Il contrassegno dovrà essere di 50x50cm. Le dimensioni complessive della P dovranno perciò essere:

  1. Lunghezza di asta verticale totale 35cm.
    • Lunghezza di asta verticale occupata dal semicerchio 21 cm.
    • Lunghezza dell’asta verticale senza semicerchio 14cm.
  2. La larghezza del semicerchio nel punto in cui curva sarà di 30 cm.
  3. Lo spessore dell’asta verticale è di 6cm.

La P dovrà essere collocata al centro del foglio e lasciare 7,5 cm dai bordi verticali e 10 cm dai bordi orizzontali.

Dove posizionare la P di principale?

Come abbiamo detto più volte il Codice della Strada è molto chiaro e la P deve essere posizionata sia anteriormente che posteriormente, non appena si inizia ad esercitarsi alla guida del veicolo. La sua posizione non deve ostacolare in alcun modo la visibilità del conducente né dell’istruttore che lo accompagna, può essere al tal proposito posizionato leggermente in verticale ma mai in orizzontale. Dovrà essere ben visibile agli altri autisti ma non dovrà essere in alcun modo di intralcio.

Come è possibile rispettare tutti questi criteri?

Date le piccole dimensioni del contrassegno anteriore possiamo posizionarlo sull’angolo destro del parabrezza, anche se c’è chi preferisce posizionarlo sulla zona superiore al vano porta-oggetti che solitamente si trova sopra il cruscotto. In quest’ultimo caso è però possibile imbattersi in una sanzione amministrativa che partono da una base di 87 euro ed arrivano a 345 euro.

Per quanto riguarda invece quello posteriore il suo posizionamento è in basso a sinistra sul lunotto, questo impedirà di dare intralcio all’autista. Essendo però il contrassegno più grande rispetto all’altro è possibile che invada il tuo campo visivo, in questo caso puoi applicare il contrassegno esternamente all’auto direttamente sul lunotto e parte della carrozzeria così da non aver alcun tipo di disturbo alla guida.

Leave a Reply